7 consigli per scrivere un oggetto email perfetto!

 

7 consigli per scrivere un'oggetto email perfetto!

L’oggetto delle tue email costituisce per le tue campagne l’equivalente del biglietto da visita. È la prima, e in alcuni casi unica, cosa che i tuoi destinatari vedono della tua comunicazione email. Bastano uno sguardo e pochi secondi per fare la differenza fra un’email aperta ed una cestinata.

Ecco 7 suggerimenti per creare un oggetto email efficacie:

1) Meglio se Breve!

La lunghezza dell’oggetto è molto importante. Non solo l’oggetto più corto è più facile da leggere, ma è anche meno soggetto al rischio di essere tagliato a metà dai client di posta. Gli esperti suggeriscono di non usare più di 49 caratteri e di rimanere sotto i 35 se pensi che i tuoi clienti leggano l’email dal proprio smartphone.

2) Evita parole “spammose”

Forse lo sai già ma i filtri antispam marchiano automaticamente come “spam” email che hanno certe parole in oggetto come Gratis, Credito, Offerta, Fallo adesso, Risparmia, €€€. I ragazzi di Hubspot hanno stilato una lista di parole da evitare come la peste! La lista è in linea inglese ma le corrispettive traduzioni in italiano sono altrettettanto da evitare.

3) Personalizza il mittente / Chiama per nome il tuo cliente

La società di analisi marketing Retention Scienze, analizzando oltre 267 milioni di messaggi ha scoperto che quando si da del tu al destinatario, inserendo il nome nell’oggetto, il tasso di apertura aumenta del 2,6% rispetto alle email non personalizzate. Personalizzare il mittente nelle Campagne Email di Unipiazza è facilissimo! Inserisci {{FNAME}} dove vuoi che compaia automaticamente il nome del cliente, sia nell’oggetto che nel corpo della mail.

Es: {{FNAME}}, vieni a scoprire il nostro nuovo menù!

4) Includi un invito ad agire

Scrivi il tuo oggetto email in prima persona per attirare l’attenzione del lettore. Inserisci un’azione nell’oggetto per incuriosirlo e spingerlo ad aprire per leggere l’email completa.

Esempio:

{{FNAME}}, scopri il nuovissimo gusto della settimana

{{FNAME}}, scarica il volantino con le ultime offerte

{{FNAME}},

5) Inserisci un simbolo unicode 

Ebbene si, Stelle, cuori, soli o aeroplani

Può sembrare strano, ma sono elementi che vale la pena testare nell’oggetto email. Perché scopriamo, per esempio, che il simbolo del pupazzo di neve ☃ ti aiuta a raggiungere più elevati tassi di apertura. A dimostrarlo è il recente studio di Alchemy Worx, riportato da Econsultancy:

 

emoticons-emoj-oggetto-email-statistiche

 

6) Testa, misura, testa e rimisura!

In realtà vi ho mentito, non esiste l’oggetto email perfetto. Ogni gruppo di clienti/lettori è differente e la maniera migliore per migliore il tasso di apertura è di testare e ritestare i risultati delle singole campagne per determinare cosa spinge di più i tuoi clienti a leggere le tue email. Leggi di più su come analizzare i tassi di apertura email.

7) Sii urgente

Tutti lavorano meglio sotto una scadenza. I clienti sono più costretti ad agire su qualcosa quando c’è meno tempo a disposizione. Cerca di comunicare una scadenza o un senso di disponibilità limitata per spingere all’azione i tuoi clienti. Ad esempio: “Solo per questo sabato, compri 2 paghi 1!” cattura l’attenzione e spinge all’azione

 

Soddisfa i tuoi clienti

Chiedi una prova gratuita oggi stesso

Domande? Chiama il 389 9809696 per parlare con un consulente Unipiazza